7 libri legati al Giappone da portare in vacanza

Postato il

Crema solare, caricacellulare, telo da mare…: la valigia sembra finalmente pronta. Ma i libri da portare in vacanza?

Se anche d’estate siete affamati di Giappone, prendete spunto da questa lista: ce n’è per tutti i gusti! 

  • Per chi ha bisogno della sua dose giornaliera di Murakami Haruki: I salici ciechi e la donna addormentata (trad. di A. Pastore; Einaudi, pp. 376, € 13; ora in offerta a 11,05). Una raccolta di racconti, scritti nell’arco di vent’anni, capaci di mostrare non solo l’evoluzione dello scrittore, ma soprattutto le sue grandi capacità inventive e stilistiche. Insomma: un’opera di tutto rispetto che può tenere testa anche ai suoi romanzi.
  • Per chi, anche in vacanza, vuol saperne di più sul Sol Levante: Leggero il passo sui tatami (Einaudi, pp. 192, € 13,50; ora in offerta a € 11,48) di Antonietta Pastore. Piccole storie di tutti i giorni, tratte dalla vita stessa dell’autrice, per scoprire un Giappone inedito, fatto di emozioni, curiosità, contraddizioni.
Spiaggia di Nishina

Spiaggia di Nishina

 

  • Per chi viaggia dentro di sé: Centouno storie zen di Nyogen Senzaki e Paul Reps (trad. di A. Motti, Adelphi, pp. 112; € 9; ora in offerta a € 7,75 ). Per qualche minuto, lascia stare la frenesia del vacanziero coi giorni contati: mettiti comodo, respira, e lasciati assorbire da questi racconti.
  • Per chi combatte il caldo con i brividi: La confessione di Kanae Minato (trad. di G. Coci; Giano, pp 270, € 17,50; ora in offerta a € 14,88). Una bambina uccisa, una madre-insegnante che sospetta dell’omicidio due giovani studenti, una classe di adolescenti in bilico tra innocenza e furore: cosa accadrà? E che sapore avrà la vendetta?
  • Per chi sogna ad occhi aperti: Non lasciarmi di Kazuo Ishiguro (trad. di P. Novarese, Einaudi, pp. 291, € 12; in offerta a € 10,20 ): un romanzo struggente e inquietante che sa far riflettere sul significato della vita, della libertà, dell’amore.
Alpi giapponesi

Alpi giapponesi

  • Per chi vive di cinema: Asakusa kid di Kitano Takeshi (trad. di M. Fiocca e Y. Otake; Mondadori, pp. 200). Irriverente, ironico, a tratti imprevedibile: e come potrebbe essere altrimenti, dal momento che si tratta di un’autobiografia del regista dedicata ai suoi – alquanti originali – esordi?
  • Per un’estate abbagliante: Kawaii art di Valentina Testa (Tunué, pp.  96, € 9,70; in offerta a € 8,25  su Amazon.it cliccando qui): per scoprire un importante filone dell‘arte contemporanea giapponese e il suo guru, Murakami Takashi.

 

 Foto tratte da qui, qui e qui.


4 commenti su “7 libri legati al Giappone da portare in vacanza

  1. Che begli spunti di lettura, tranne Asakusa Kid, che ho letto in tempi non sospetti in estate in un soggiorno romano a Garbatella, quando ero cinefilo e di Giappone non ne sapevo nulla o quasi, gli altri titoli mi mancano…riguardo i brividi che rinfrescano doveva essere il tema del post del mio blog di oggi…ma poi è venuta fuori quella storia del sushi…ma ancora il caldo ci attanaglia…quindi…

    • Spero che tu abbia tratto anche qualche idea per il prossimo viaggio. 😉 Aspetto con impazienza il post brividoso!

  2. Ho letto “Non lasciarmi” di Kazuo Ishiguro e devo dire che mi ha emozionato tanto! Giudico un libro “bello” se mi trasmette un’emozione…tristezza, felicità, paura, serenità ecc ecc.
    Il romanzo di Ishiguro mi ha fatto riflettere parecchio!
    Grazie per i preziosi consigli! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *