Versi dritti al cuore: “Rialzati e sorridi” di Shibata Toyo

Postato il

toyo shibata rialzati e Un nugolo di rughe profonde, e poi due occhi vivaci, e un piccolissimo sorriso sincero che si fa strada: così si presenta Shibata Toyo (1911-2013), poetessa salita alla ribalta in Giappone per aver pubblicato una raccolta di liriche composte in tarda età, capace di vendere oltre un milione di copie. Conosciuta in Italia proprio grazie a questo lavoro – Se sei triste guarda il cielo (recensito qui) –, è ritornata nelle librerie del nostro paese con Rialzati e sorridi (trad. di A. Maurizi, Mondadori, 2014, pp. 90, € 9,90, in offerta a 8,42), in cui trovano posto anche brevi prose.

rialzati e sorridi toyo shibata poesia giapponeseVersi semplici e impastati di quotidianità, quelli di Toyo Shibata, ma capaci di far breccia nei cuori grazie alla tenerezza e alla positività che emanano. L’autrice, infatti, instancabilmente ottimista pur avendo avuto un’esistenza non priva di dolori e sacrifici, non smette mai di ribadire – senza mai dimenticare l’ironia – la propria passione per la vita, malgrado tutto o, piuttosto, in virtù di tutto.

Momenti felici, lutti, disavventure di ogni giorno, insospettabili gentilezze, riflessioni sulla morte intrise di serena attesa: di ciò vivono le poesie della donna, e basta un nonnulla – la vista del cielo dal letto d’ospedale, un portamonete regalatole dal figlio quand’era bambino, il ricordo d’un amore perduto – per farle germogliare dalla pagina e radicarsi nell’animo nel lettore.

 

Da mia madre
ho imparato a cucire,
da mio marito
ho imparato a essere paziente.
Mio figlio mi ha insegnato
a scrivere poesie.
Mi sono stati
tutti utili.

E adesso,
alla fine della mia vita,
il terremoto mi ha insegnato
la gentilezza delle persone.

Come sono contenta di vivere!

Foto tratta da Kanshin.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *