Categoria: romanzi

Murakami e la solitudine di aprile

murakami haruki norwegian wood tokyo blues solitudine aprile

Nessun mese poteva essere più triste di aprile da passare da soli. Tutti intorno a me sembravano felici ad aprile. Mettevano da parte i cappotti, si fermavano
a chiacchierare sotto i raggi brillanti del sole, giocavano a lanciarsi la palla col guantone da baseball, si innamoravano. E io ero completamente solo.

Murakami Haruki, Tokyo Blues (primo nome con cui fu pubblicato Norwegian wood in Italia), nella traduzione di Giorgio Amitrano

 

Immagine tratta da qui.

“Le donne del signor Nakano” di Kawakami Hiromi: la bottega in cui si sogna la vita

le donne del signor nakano kawakami hiromi edizione giapponeseUn libro fatto di piccoli episodi che vanno dritti al cuore, emozioni che sanno essere sommesse e incontenibili al tempo stesso, personaggi di carta capaci di ritagliarsi un posto nei nostri pensieri: Le donne del signor Nakano (trad. di Antonietta Pastore, Einaudi, 2014, pp. 228, € 19, ora in offerta a 16,15) di Kawakami Hiromi, già conosciuta come l’autrice del delizioso La cartella del professore, è un romanzo che nella sua semplicità sa stupire.

(altro…)

Esili dell’anima: Chiharu di Domenico Bertini

Non una Tokyo rutilante o una Kyoto all’ombra dei suoi templi, ma un’Osaka operosa, che nasconde con cura i suoi reietti; non le altezze vertiginose e rilucenti dei grattacieli, piuttosto vicoli dimenticati e penombre di bar in cui smarrire se stessi; non un Giappone sazio di benessere, bensì un paese che conosce (e, talvolta, addirittura disconosce) anche chi deve fare i conti con i fallimenti e le difficoltà quotidiane.

chiharu romanzo giapponese domenico bertiniChiharu di Domenico Bertini (Effequ, pp. 192, € 11, ora in offerta a 9,35) certo non è il consueto romanzo sull’estremo-oriente, grazie anche alla lunga permanenza nipponica dell’autore. (altro…)

La città della vertigine: “Tokyo orizzontale” di Laura Imai Messina

tokyo orizzontale laura imai messinaBisogna aver fatto pace con i propri vent’anni, con il loro desiderio d’amore e di carne, la rabbia cruda, la voglia di fuga e di casa al tempo stesso. O magari no.

Per entrare davvero in Tokyo orizzontale (Piemme, 2014, pp. 266, € 14,90; si possono leggere le prime pagine qui) di Laura Imai Messina – studiosa di letterature comparate e curatrice del noto blog Giappone Mon Amour(altro…)

Amélie Nothomb, Kyoto e la sindrome di Mishima

padiglione d'oro amèlie nothomb kyoto giapponeOggi ci facciamo accompagnare a Kyoto da Amélie Nothomb, in occasione del suo ritorno in Giappone nel 2012 per girare un documentario a lei dedicato, dopo una lunga e dolorosa assenza dal paese che l’ha vista bambina e poi ragazza. La bellezza della città, i suoi meravigliosi ciliegi in fiore e la grazia quasi accecante del Padiglione d’oro sono in grado di lenire anche le vecchie ferite.

La prima volta che ci sono andata, avevo quattro anni. (altro…)

Prima edizione italiana di “Erba lungo la via” di Natsume Sōseki

erba lungo la via natsume sosekiDopo la traduzione di Anima e cuore, Antonio Vacca ci propone la prima e unica edizione italiana di Michikusa (1915) di Natsume Sōseki, col titolo di Erba lungo la via (pp. 270), disponibile sia in ebook (già acquistabile su Amazon a 6,95 euro), che in formato tradizionale (€ 15,50, in vendita a partire da metà/fine gennaio); solo la versione cartacea presenta dodici illustrazioni originali di Kiyokuro.

Questa la trama dell’opera: (altro…)

“Strane avventure di Sherlock Holmes in Giappone”

Strane avventure di Sherlock Holmes in Giappone di Dale FurutaniImponente naso aquilino, altezza rilevante, uno spiccato interesse per tutto ciò che ha che fare con un mistero: Sherlock Holmes non può non distinguersi anche nel Sol Levante, dove è finito – celandosi dietro l’identità fittizia dell’esploratore norvegese Sigerson – per scampare alle vendetta del clan del professor Moriarty, da lui ucciso ne L’ultima avventura. (altro…)

Murakami e “L’incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio”

“La madre del Comandante Shigemoto” di Tanizaki

Se dovessi abbinare un’immagine a La madre del Comandante Shigemoto di Tanizaki (traduzione di A. Maurizi, prefazione di G. Amitrano – che vi consiglio di leggere una volta madre comandante shigemototerminato il libro -,  Einaudi, pp. 180, € 18, ora in offerta a 13,50), non sceglierei un’antica illustrazione che ritrae una dama rivestita di preziose stoffe o tantomeno un nobile immerso nelle bellezze del suo ricco palazzo, sebbene il periodo Heian (794-1185) e la sua corte costituiscano lo sfondo del volume.

Preferirei, credo, la semplicità dell’ensō, simbolo dell’illuminazione e per certi versi della stessa estetica giapponese, cerchio sacro del buddhismo – eppure il testo, sia chiaro, ha poco a che vedere con la spiritualità, ritenuta ultimo espediente contro le tentazioni di una carne che non sa riposare e di una natura passionale incapace di placarsi.  (altro…)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi