Un anno dopo il terremoto: le reazioni dei giapponesi in “Fukushima e lo tsunami delle anime” di Paolo Salom

Postato il

Il lago Inawashiro, prima dell'11 marzo 2011; era detto 'lo specchio del paradiso'.

Buongiorno a tutti. Sono arrivata oggi da Fukushima. Sono venuta insieme a molti compagni che hanno riempito diversi pullman, sia dalla prefettura di Fukushima stessa sia dai posti dove siamo stati sfollati. […]
Ci sono alcune cose che desidero dirvi tanto per cominciare. Continua a leggere »


11 marzo 2011 – 11 marzo 2012

Postato il

 

Non scordare:
noi camminiamo sopra l’inferno,
guardando i fiori.

Kobayashi Issa

 

Per tutti coloro che, un anno fa, hanno perso un amico, ciò che di più caro possedevano, la propria vita;

per tutti coloro che, in un modo o nell’altro, sono rimasti feriti, lacerati, prostrati; Continua a leggere »