Contest “Un tè con…”: ecco i vincitori

Postato il

Oltre sessanta partecipanti al contest dei cinque anni del blog: e chi se ne aspettava così tanti?! Ovviamente, sono stata felice di leggere tutti i vostri pensieri: che fosse di una riga o di mezza pagina, ciascuno di essi è stato in grado di trasmettermi genuinità. Visto il grande impegno che mi avete dimostrato, ho quindi deciso di ampliare il numero dei vincitori da quattro a sette, tre estratti a sorte e quattro premiati per i loro commenti: ho voluto scegliere questi ultimi con cura, e dunque vi chiedo scusa se ho impiegato qualche giorno in più del previsto per scrivere il post in questione. 

Ma passiamo al sodo: i tre fortunati selezionati da Random.com sono:

  • primo numero estratto: 31, Irene, che vince Un tesoro svelato dell’ukiyo-e (bellissimo catalogo della mostra che si sta tenendo presso l’Istituto giapponese di Roma) e una confezione di tè verde ai sakura;
  • secondo numero estratto 53, Botolo, che vince una confezione di genmaicha e un barattolino portatè ispirato al Giappone.
  • terzo numero estratto: 25, Sara Casti, che vince una confezione di tè verde ai sakura.

3 vincitori random

 

 

 

 

Per quel che riguarda i commenti che ho preferito, come detto sopra la scelta è stata molto ardua: ho cercato di utilizzare come parametri l’originalità e la suggestività della scena evocata. Quindi:

  • Primo posto: Ginevra, che vince uno dei miei libri di letteratura giapponese preferiti, Guanciale d’erba di Sōseki Natsume e una confezione di tè verde ai sakura. La delicatezza dello haiku citato e dello scenario descritto mi hanno rapita, facendomi davvero sentire sotto quelle fronde di ciliegio.
  • Secondo posto: Barbara Gazzea, che vince una confezione di genmaicha e un barattolino portatè ispirato al Giappone. Leggendo le sue parole schiette, l’attesa impaziente ma placida di Kazu-san è divenuta anche mia.
  • Terzo posto pari merito: Mario, che vince una confezione di tè verde ai sakura. Mi è piaciuto smarrirmi tra il sencha, l’odore del legno e i libri (dissimulati) di Tanizaki. 
  • Terzo posto pari merito: Pierfranco, che vince una confezione di tè verde ai sakura. Una lettrice di mille anni fa immortalata in un gesto impaziente che è anche e ancora nostro: semplicemente bello.

I vincitori saranno contatti via email e avranno una settimana di tempo per comunicarmi l’indirizzo cui spedire i pacchetti; nel caso non dovessero far ciò, procedero a scegliere nuovi lettori da premiare.

Ancora grazie a tutti per aver partecipato e al prossimo contest!

 


5 commenti su “Contest “Un tè con…”: ecco i vincitori

  1. Grazie per il premio e per questo contest. È stato bello leggere i contributi di chi ha partecipato. Hanno rivelato tanti lettori appassionati di letteratura giapponese, colti, dotati di immaginazione, originali. Sarebbe bello se dopo aver chiuso in bellezza il 2013 immaginando un tè, ci si potesse trovare davanti a un vero tè per il 2014: organizzare un incontro, per vedersi di persona, conoscersi, creare un gruppo. Decidete dove volete e ci sarò. Intanto vi segnalo che a Venezia, in un palazzetto del centro storico, c’è FUJIYAMA: una sala da tè in parte ispirata al Giappone, con un piccolo giardino e bed & breakfast. La trovate qui con anche le foto: http://www.bedandbreakfast-fujiyama.it/home.html

  2. E’ la prima volta che partecipo seriamente a un evento così delizioso e la prima volta che vengo premiata. Il secondo posto è anche troppo, ho letto cose molto carine ed evocative in questo mese di attesa ed immagino che la scelta sia stata piuttosto difficile.
    Grazie per il tè.
    Un incontro per vedersi tutti…sarebbe bello. Per chi è di Roma, come me, Doozo potrebbe essere il luogo ideale. Adeguatamente evocativo, con una bella sala da tè ed una pasticcera giapponese che fa dei dolci molto delicati, tradizionali ma anche rielaborati in modo veramente affascinante…

  3. Grazie mille!!!! Sono rimasta decisamente sorpresa e entusiasta allo stesso tempo quando ho scoperto la cosa, non mi aspettavo di certo di essere tra i premiati. Ho partecipato perchè avevo trovato l’idea di condividere un tè con qualcuno che apprezzavo, molto carina e stimolante. Leggendo i commenti di tutti adesso ho una lunga lista di libri da leggere, perchè non c’è stato commento che non mi abbia trascinato in quel magnifico mondo parallelo che le parole possono creare!
    Grazie ancora e complimenti a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *