Imparare il giapponese/2: apprendiamo la lingua con i manga

Postato il

studiare giapponese con i mangaStudiare il giapponese, oggettivamente, è piuttosto impegnativo. Molti si fermano alle basi, dopo essersi arenati sulle pagine della grammatica o tra colonne di ideogrammi. Per fortuna, esistono in commercio diversi manuali che permettono di imparare la lingua, consolidare le sue strutture e ripassare il lessico in modo piacevole, ricorrendo ai manga. Ecco una selezione dei titoli che mi sembrano più interessanti in proposito:

  • E’ assolutamente da citare la collana Piccoli discorsi giapponesi (ed. Hoepli), che per il momento include quattro testi dotati di CD audio, in cui i fumetti sono accompagnati non farò sogni effimeri studiare giapponese mangada spiegazioni (ovviamente in italiano); in ogni caso, consiglierei i volumetti a chi padroneggia già un po’ la lingua. I loro nomi sono: Non farò sogni effimeri di Waki Yamato, a cura di Luca Milasi; Parole tra le nuvole, a cura di M. Simeone, Chie la mocciosa di Aruki Etsumi, a cura di P. La Marca: Manga e cravatta di Hirokane Kenshi, a cura di S. Romagnoli.
  • Infine, come non citare i protagonisti stessi del post, ossia i manga? Esistono fumetti in giapponese di ogni tipo e per ogni età. Se siete alle prime armi, sarebbe meglio optare per quelli destinati ai bambini: le trame non saranno forse delle più avvincenti, ma la soddisfazione di capire quello che state leggendo aumenterà certo il piacere della lettura.

E voi quali manga o quali libri proporreste? Aspetto le vostre risposte!

* * *
Altri spunti per studiare giapponese? Allora vi suggerisco:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *