11 marzo 2011 – 11 marzo 2012

Postato il

 

Non scordare:
noi camminiamo sopra l’inferno,
guardando i fiori.

Kobayashi Issa

 

Per tutti coloro che, un anno fa, hanno perso un amico, ciò che di più caro possedevano, la propria vita;

per tutti coloro che, in un modo o nell’altro, sono rimasti feriti, lacerati, prostrati;

per tutti coloro che hanno pregato, pianto, maledetto il cielo;

per tutti coloro che hanno ricostruito, reagito, sperato; 

per il mio papà che mi ha lasciato ieri, dopo avermi insegnato ad amare i libri e a essere sempre curiosa, e che, per amore mio, mangiava serio serio i dorayaki a colazione e aveva imparato cosa sono gli haiku.

Foto tratta da qui.


2 commenti su “11 marzo 2011 – 11 marzo 2012

  1. Grazie. Grazie. E ancora grazie Anna Lisa.

    La fortuna di avere tanti ricordi belli con il tuo papa’ ti aiuteranno, ne sono certa, a conservare sempre per lui un posto speciale anche ora che non c’e’ piu’. L’eco delle parole delle persone importanti continua a risuonare in noi per sempre.

    Ti bacio. Laura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *